Le merende

Ogni anno nella nostra scuola, non solo nella mia classe, si fanno percorsi di laboratorio-cucina e assaggi alimentari dei più vari. Dipende dal filo conduttore che gli insegnanti di classe scelgono o la classe stessa ipotizza.

Da 11 anni scolastici, cioè da quando sono arrivata nella scuola del mio paese, ogni anno con i bambini abbiamo progettato e poi realizzato dei momenti dedicati all’educazione alimentare. Non sono solo divertenti e coinvolgenti, sono anche educativamente e didatticamente validi. Non credo proprio che studiare su un sussidiario cosa contengono i cibi, abbia un qualche valore educativo. Si impara provando, assaggiando, riflettendo. Insieme.

Ed è importante, perché pochi educano, nella nostra società, a ciò che si ingerisce. Pensate al rito degli aperitivi, a cui i bambini iniziano a partecipare fin da piccoli, al seguito dei genitori! O ai compleanni organizzati nei locali fin dai primi anni di scuola: addio alla cara vecchia torta fatta in casa, portata a scuola e introdotta trionfalmente in classe nell’intervallo. I compleanni festeggiati a scuola polarizzano l’attenzione sulla persona, sono momenti dedicati esclusivamente al festeggiato che si ripetono sempre uguali, e uguali per tutti, con le stesse persone, con i propri compagni. Non c’è assolutamente noia, attenzione, ma uniformità e gioia perché tutti capiscono “oggi è il suo compleanno e un giorno arriverà anche il mio”, che è un ragionamento molto diverso da “alla mia festa invito solo chi dico io” oppure “la mia festa sarà la più bella” oppure “Ciao, cosa mi hai portato?”.

Quest’anno siamo arrivati in ottobre a concludere la progettazione del nostro percorso con le merende: abbiamo deciso di fare delle settimane con merende di verdure.  I bambini hanno scelto le verdure spontaneamente, sembra strano, ma è invece stata una conseguenza logica del fatto che, l’anno scorso, ci siamo invece dedicati alla frutta. In settembre, visto che stava per finire l’estate, proprio il giorno dell’equinozio d’autunno, abbiamo preparato ed assaggiato un’insalata con le verdure portate dai nostri orti. Ogni bambino ha portato qualcosa: carote, lattuga, songino, peperoni gialli, verdi e rossi, pomodorini, cetrioli. Dai colori di quell’insalata ci è venuto in mente di provare ad organizzare le verdure per “colore”, poiché sul banco del verduriere si trovano tante verdure anche non di stagione, coltivate in serra.

20170922_103855.jpg

Ognuno ha preparato il proprio piatto scegliendo le verdure che più gradiva, ma praticamente tutti hanno assaggiato tutto. Diversi sono stati i condimenti: chi ha scelto solo l’olio, chi ha aggiunto il limone, non tutti il sale, qualcuno l’aceto balsamico.

Un altro pomeriggio, durante la settimana della pannocchia che ci ha portato a scuola la maestra Jessica, l’abbiamo prima macinata per farne farina e poi abbiamo preparato insieme alla classe prima, la torta con la farina di mais. Abbiamo prima provato alla lavagna come dividerla equamente e alla fine abbiamo fatto le fette (era facile dividere l’intero per 16 bambini in 16 parti!).

20171011_155656.jpg

Cominceremo il cammino vero e proprio la seconda settimana di novembre: per cinque giorni assaggeremo “merende gialle“; poi a gennaio ci sarà la settimana delle merende bianche (come la neve); poi a marzo le merende viola (ancora un colore freddo), ad aprile quelle verdi (come la primavera) ed infine a giugno le merende rosse. La difficoltà è stata proprio decidere come suddividere la scelta delle verdure, visto che non volevamo seguire ancora il ritmo delle stagioni, fatto già con la frutta (l’anno scorso infatti abbiamo fatto una settimana a settembre e una a giugno con la frutta dell’estate, due settimane a ottobre e novembre con la frutta dell’autunno, due a gennaio e febbraio con la frutta invernale e due a aprile e maggio con la frutta della primavera.

Tante settimane quindi, perché nella prima assaggiavamo i frutti semplicemente, mentre nella seconda preparavamo piatti con i frutti stagionali.

IMG_5964

Le verdure gialle che hanno scelto per la settimana di novembre sono: carote (non ci sono soltanto carote arancioni), patate, zucca, cipolle e mais. Il calendario che è venuto fuori prevede: crema di zucca il lunedì (c’è anche in mensa e la adorano), focaccia di patate il martedì, torta di carote il mercoledì, crisps (chips) con la buccia il giovedì perché è il giorno di inglese e “facciamo una merenda un po’ inglese” e insalata gialla il venerdì con tutte le verdure scelte messe insieme. Alcune le preparo io a casa e alcune le faremo insieme a scuola: la torta di carote e l’insalata.

  • – – – – – –

Organizzare questi periodi dedicati alle merende è’ molto divertente anche per me, perché non ci sono mai stati percorsi uguali negli anni precedenti e ogni volta è stata una scoperta. Abbiamo dato titoli sempre diversi alle “merende consapevoli” dei vari anni: le merende valsesiane, le merende storiche, le merende regionali, le merende preistoriche, le merende dal mondo, le merende invernali, le merende dell’Unità d’Italia, le merende del futuro, ecc.

IMG_4186

English breakfast, anno scolastico 2015/2016

IMG_4150

Spiedini di frutta a.s. 2013/2014

20171104_162018.jpg

Merende dal mondo a.s. 2009/2010

20171104_162206.jpg

 Merende valsesiane a.s. 2009/2010

20171104_161908.jpg

La carta del mondo delle merende provate

20171104_161815.jpg

Le merende storiche in classe seconda a.s. 2008/2009

20171104_161745.jpg

Esempio di tabella settimanale dei costi delle merende

Uno dei percorsi più divertenti è stato quello dell’anno scolastico 2014-2015; eravamo in classe terza e ci siamo dedicati in 4 settimane a ripercorrere il Paleolitico nelle sue fasi differenti. Nella prima settimana siamo stati semplici  “raccoglitori” e ci siamo nutriti di ciò che la natura offre senza l’utilizzo di particolari utensili.

IMG_2816

Noci spaccate con i sassi

Poi abbiamo scoperto il fuoco, cominciato a cucinare la carne…poi abbiamo scoperto il sale… poi abbiamo cominciato a coltivare ed è arrivato il pane.

 

Ed ecco un po’ di foto della settimana della merende gialle:

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...